Data:
Categoria:
Ubicazione:
Numero:
19/02/2021
Commercio
Piazza Liberta, 12
6488
 
Vice Sindaco Enrico Marcigaglia
Riceve su appuntamento presso Comune o Comando di Polizia Locale   Tel. 0444/476511 - www.facebook.com/enrico.marcigaglia

NASCE IL DISTRETTO COMMERCIO ARZIGNANO-CHIAMPO
Il sindaco Alessia Bevilacqua e l’assessore al Commercio Enrico Marcigaglia e l’assessore agli Affari Istituzionali, Giovanni Lovato: “Approvato in Regione Veneto la nascita del DISTRETTO DEL COMMERCIO ARZIGNANO CHIAMPO. Importante passaggio per una progettualità comune della valle. Il distretto del Commercio sarà fondamentale per potere accedere ai bandi regionali, necessari per reperire risorse da investire per il commercio e i negozi della nostra valle."

newsletter

Facebook
Twitter
Rivista inArzignano

calendario
Iscriviti alla newsletter Seguici su
Facebook
Seguici su
Twitter
Scarica la
rivista
Calendario 
eventi

Soddisfatto anche il Comune di Chiampo

Il sindaco Matteo Macilotti e l'assessore al commercio Giacomo Faedo dichiarano:
"Esprimiamo soddisfazione per l'approvazione da parte della regione Veneto del distretto del commercio Arzignano Chiampo. La pianificazione comune tra i Comuni della Vallata rappresenta un valore aggiunto ed è segnale di una visione lungimirante. Il nuovo distretto rappresenta uno strumento importante per sostenere il commercio locale, essenziale per far vitalità al nostro territorio ".


Soddisfazione per il risultato raggiunto anche da parte di Leonardo Opali, presidente mandamentale Confcommercio di Arzignano, nel cui territorio è compreso anche il comune di Chiampo: "È un passo importante per lo sviluppo e la vitalità dell’area – afferma -. Il distretto del commercio è, infatti, un modello che garantisce il rilancio dei centri urbani, sia per quanto riguarda il supporto al commercio di vicinato, particolarmente in sofferenza in questo periodo, che per la riqualificazione urbanistica di centri storici, quartieri, frazioni. Sono certo che questa partita darà i suoi frutti rispetto agli obiettivi strategici perseguiti, perché garantirà un impegno comune per la parte pubblica e privata nel ricercare opportunità di sviluppo; e in questo Confcommercio sarà senza dubbio in prima fila".





Nei prossimi giorni sarà pubblicata nel BUR la delibera di Giunta regionale del Veneto con la quale viene ufficialmente riconosciuto il “Distretto del Commercio Arzignano-Chiampo” che unisce i due Comuni nella promozione e nell’incentivazione del commercio nella nostra area.

Arzignano è il Comune capofila del Distretto che coinvolge attivamente ben 7 associazioni di categoria tra le quali Confcommercio e Confartigianato e le relative Proloco.

Si tratta di un importante riconoscimento che permetterà ai due Comuni del Distretto di accedere a fondi pubblici, partecipare ai bandi regionali affinché si possano sviluppare azioni a sostegno del commercio di vicinato, migliorando il territorio con l’obiettivo di potenziarne l’attrattività attraverso due focus: rafforzare la capacità competitiva dell’offerta cittadina e costruire un’identità territoriale forte.

Il riconoscimento arriva dopo un lavoro comune di pianificazione delle due amministrazioni, allineate nella determinazione a rilanciare e consolidare il commercio in una delle zone più produttive d’Italia e non solo.

L’attività del Distretto sarà orientata alla promozione delle iniziative culturali, alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico, al rilancio del centro urbano, allo
sviluppo di sinergie mirate con i commercianti. Questo attraverso azioni e progettualità comuni che coinvolgano gli amministratori e le associazioni di categoria territoriali.


IL DISTRETTO DEL COMMERCIO ARZIGNANO CHIAMPO

CLICCA QUI PER SCARICARE LA RELAZIONE ILLUSTRATIVA COMPLETA


> scarica il logo del Distretto del Commercio (formato jpg)

> scarica il logo del Distretto del Commercio (formato pdf)




Popolazione
La somma della popolazione dei due comuni del Distretto territoriale (Arzignano e Chiampo) somma 38.269 abitanti che corrispondono al quarto comune per numero di abitanti della provincia di Vicenza. 
L’area centrale dei due comuni, si presenta come un centro storico di rango elevato, con una struttura e qualità degli spazi che rafforzano il ruolo di questo centro quale polarità commerciale. 

Imprese
Sono oltre 2.000 i titolari di impresa che lavorano nelle attività commerciali e terziarie - riconducibili in generale al terziario dei servizi - insediate nell’area. 

Le Imprese/attività economiche dell’area generano un’occupazione di oltre 3/4 mila addetti dipendenti (da aggiungere ai titolari d’impresa). 

Il Distretto presenta un addensamento urbano di offerta commerciale e di servizi, articolato nei centri storici e nell’intero territorio dei due comuni di Arzignano e Chiampo.

I 2 centri storici occupano uno spazio totale pari a 0,52 Kmq (Arzignano 0,32 Kmq;  Chiampo 0,2 Kmq)
Al loro interno sono insediate rispettivamente 914 attività commerciali. 


Settori
Nel 2019 risultano registrate alla Camera di Commercio di Vicenza e insediate nel comune di Arzignano oltre 3.200 unità locali e quasi 1.300 a Chiampo. 
Il 28,4% delle Unità Locali ad Arzignano e il 21,9% a Chiampo sono attive nel settore del commercio e rispettivamente il 3,8% e il 4,8% costituiscono le ditte del comparto dei servizi di alloggio e di ristorazione, oltre il 10% in entrambi i comuni sono imprese di costruzioni, rilevante è il peso del settore dell’industria manifatturiera, (21,2% ad Arzignano e 29,5% a Chiampo). 


L’indice di imprenditorialità costituisce un indicatore della consistenza delle unità locali ogni mille abitanti. Quanto maggiore risulta tale indice, tanto più elevata è la densità imprenditoriale in una determinata area. 

I dati riferiti al 2019 evidenziano un indice di imprenditorialità corrispondente:
• 126 imprese ogni 1.000 abitanti ad Arzignano
• 99 imprese ogni 1.000 abitanti a Chiampo

La media provinciale è di 117 imprese ogni 1.000 abitanti.

 
Condividi su 
4026 amici iscritti alla newsletter
Arzignano Dialoga v.5.0
©2009-2019 Comune di Arzignano - C.F. e P.IVA: 00244950242 - NITT nucleo di innovazione tecnologica per la trasparenza    
Per suggerimenti e commenti sul progetto contattare questo indirizzo: [email protected]
privacy policy - cookie policy