Data:
Categoria:
Ubicazione:
Numero:
03/12/2018
Cultura
Piazza Liberta, 12
4885
 
Giovanni Fracasso
-  -

FUORIZONA #72
Opportunità, occasioni e curiosità oltreconfine

newsletter

Facebook
Twitter
Rivista inArzignano

calendario
Iscriviti alla newsletter Seguici su
Facebook
Seguici su
Twitter
Scarica la
rivista
Calendario 
eventi

Banner Fuorizona

Scarica qui Fuori Zona_n. 72 in formato pdf

N. 72_ 3 dicembre 2018

 

LAVORO E STAGE ALL’ESTERO

- OPPORTUNITÀ DI TIROCINIO A GINEVRA E WASHINGTON

Gavi Vaccine Alliance organizzazione internazionale che riunisce settori pubblici e privati con l'obiettivo comune di creare pari accesso a vaccini nuovi e sottoutilizzati per i bambini che vivono nei paesi più poveri del mondo, è alla continua ricerca di tirocinanti da inserire nei suoi vari dipartimenti, sia a Ginevra che a Washington.

Requisiti: studenti/esse laura o post-laurea; neo-laureati/e (entro un periodo di dodici mesi prima di aderire); ottima conoscenza dell'inglese

Durata: dalle 6 settimane alle 20.

Retribuzione: i tirocinanti che non sono sponsorizzati dalla loro università possono essere qualificati per uno stipendio Gavi limitato, per coprire i costi di base come il trasporto locale e le spese per il pranzo durante lo stage. Tuttavia, uno stipendio potrebbe non essere sempre disponibile.

Scadenza: aperta.

Link: https://www.gavi.org/careers/internship-programme/

 

 - LAVORARE NEGLI HOTEL IN SPAGNA

Eures Piemonte e Puglia ricercano vari profili nell'ambito dell'animazione per lavorare negli hotel delle Isole Baleari e Huelva.

Requisiti: min 18 anni (entro il 18 marzo 2019); ottima conoscenza dell’inglese (min B2); gradita la conoscenza di altre lingue (tedesco, spagnolo e francese).

Retribuzione: min. 1435€/mese - max. 2157€/mese. Costi di viaggio, vitto e alloggio inclusi. Prevista un’assicurazione. Durata: da aprile/maggio 2019 a ottobre 2019.

Scadenza: 31 gennaio 2019

Link: https://www.facebook.com/EuresAgenziaPiemonteLavoro/photos/a.840626489330647/2060960590630558/?type=3&theater

 ERASMUS+ E VOLONTARIATO INTERNAZIONALE

- VOLONTARIATO EUROPEO IN ROMANIA

Si cerca un/a volontario/a tra i 18 e i 30 anni per un volontariato presso CRES, un’organizzazione che lavora per consentire ai giovani di partecipare attivamente alla società a Craiova, Romania. Il volontario svilupperà laboratori indirizzati agli studenti di Craiova e attività di educazione non formale con l’obiettivo di aiutare i ragazzi a sviluppare le loro capacità e competenze.

Durata: dal prima possibile al 1 giugno 2019

Cibo, costi di viaggio e alloggio sono coperti dal programma Erasmus+.

Scadenza: il prima possibile

Link: https://serviziovolontarioeuropeo.it/progetti-sve/sve-in-danimarca-allinterno-di-un-istituto-scolastico-2/

 

- VOLONTARIATO EUROPEO IN SLOVENIA

L'organizzazione slovena PiNA, con sede a Koper, cerca 2 volontari italiani per svolgere laboratori multimedia con i giovani, attività di giornalismo e di promozione della mobilità educativa dei giovani. L’organizzazione lavora da anni con metodi innovativi di educazione nel campo della cittadinanza attiva, dell’uso degli strumenti multimedia e dello sviluppo sostenibile a livello locale, nazionale ed internazionale.

Durata: 1 volontario dal 7 Gennaio al 5 Luglio 2019; 1 volontario dal 3 Giugno al 29 Novembre 2019.

Cibo, costi di viaggio e alloggio sono coperti dal programma Erasmus+.

Scadenza: 14 dicembre 2018

Link: https://www.progettosmile.eu/vuoi-partire/pina/

 

 PILLOLE

- CONCORSO FOTOGRAFICO “CATTURA LA LUCE DEI DIRITTI UMANI”

Amnesty International Lazio propone ai fotografi, professionisti e non, di raccontare attraverso le loro fotografie l’articolo 1 della Dichiarazione “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”.

Scadenza: 10 dicembre 2018

Link:

http://regioni.amnesty.it/lazio/wp/wp-content/uploads/2018/10/Concorso-Fotografico_Cattura-la-luce-dei-diritti-umani-3.pdf

 CURIOSITÀ DAL MONDO

- I GIAPPONESI NON DORMONO MAI… O QUASI

"I giapponesi non dormono mai" si dice, riferendosi alla dedizione di questo popolo per il lavoro. Salvo poi, imbattersi in Tokyoti addormentati sulle scale, in metropolitana, nel bel mezzo di una riunione d'affari... I giapponese, fieri di essere grandi lavoratori e pronti a giungere al limite delle forze pur di soddisfare le richieste di un capo, vedono come segno di debolezza dormire a lungo. Eppure non hanno remore ad addormentarsi davanti a tutti. In realtà in quel momento essi non stanno dormendo né schiacciando un pisolino: fanno inemuri. L'inemuri è una declinazione del sonno unica al mondo: significa, letteralmente, "essere addormentati ma presenti", o se preferite, "essere presenti mentre si dorme" (nemuri significa sonno, il prefisso "i" vuol dire "essere presenti"). Più nello specifico, il termine è passato a indicare l'appisolarsi sul luogo di lavoro: una condizione che nella cultura occidentale viene interpretata come mancanza di attenzione o di impegno, o la conseguenza di una serata di bagordi, ma che presso i giapponesi ha tutto un altro significato. Chi pratica l'inemuri si è lasciato vincere dal sonno perché ha dato tutto, e si è totalmente consumato di lavoro. Questi brevi minuti di riposo rubati alla frenesia quotidiana sono la prova tangibile di quanto si è stanchi, e di quanto poco si sia riusciti a dormire la notte precedente: davanti alla società, e in un contesto in cui la modestia impedisce di autoelogiarsi, questo è il segno tangibile della dedizione alla propria professione. Allo stesso tempo, l'inemuri consente di ritornare immediatamente presenti al proprio contesto sociale, non appena la situazione lo richieda. Per questo motivo chi lo pratica è spesso visto in posizioni innaturali, scomode e tipiche della veglia, e non di un normale pisolino all'occidentale.

Per cui, la prossima volta che vedrete una persona giapponese pisolare in pubblico, lo saprete: non sta dormendo, e neanche propriamente sonnecchiando. Sta facendo inemuri, in una pausa solo temporanea dai propri doveri. Tra questo e una siesta, c'è una bella differenza.

 

 

 

 

Per consulenze personalizzate è attivo lo Sportello Estero, su appuntamento, il mercoledì dalle 16.00 alle 17.00.

 

Maggiori informazioni e prenotazione consulenze presso:

 

 

 

Informacittà

Biblioteca Civica G. Bedeschi

Vicolo Marconi 6, Arzignano

Dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00

Telefono: 0444.476609

E-mail: [email protected]

Facebook: Biblioteca di Arzignano

 
Condividi su 
3796 amici iscritti alla newsletter
Arzignano Dialoga v.5.0 - Supervisione Enrico Marcigaglia    
©2009-2019 Comune di Arzignano - C.F. e P.IVA: 00244950242 - NITT nucleo di innovazione tecnologica per la trasparenza    
Per suggerimenti e commenti sul progetto contattare questo indirizzo: [email protected]
privacy policy - cookie policy