Data:
Categoria:
Ubicazione:
Numero:
19/05/2017
Sindaco
Piazza Liberta, 12
3927
 
Sindaco Dr. Giorgio Gentilin
Ricevimento: su appuntamento  0444 476515 - www.facebook.com/comunediarzignano

OK a due nuove farmacie
Dopo un lungo contenzioso la città potrà avere due nuove farmacie. Gentilin: “Passo obbligato per venire incontro alle esigenze dei cittadini”.

newsletter

Facebook
Twitter
Rivista inArzignano

calendario
Iscriviti alla newsletter Seguici su
Facebook
Seguici su
Twitter
Scarica la
rivista
Calendario 
eventi


Arzignano potrà avere a breve due nuove farmacie nel suo territorio comunale.Si chiude così un contenzioso durato qualche anno e conclusosi positivamente per la comunità arzignanese, in particolare due quartieri (San Bortolo e San Rocco) che ora potranno avere una farmacia.


Per comprendere il risultato ottenuto è necessario ricordare alcuni passaggi di questa vicenda.

L’articolo 11 del Decreto Legge 24/01/2012 n. 1 convertito in legge 24/03/2012 n. 27 denominato “Potenziamento del servizio di distribuzione farmaceutica, accesso alla titolarità delle farmacie e disciplina della somministrazione dei farmaci e altre disposizioni in materia sanitariaha stabilito in particolare che vi sia una farmacia ogni 3.300 abitanti. (precedentemente era prevista una farmacia ogni 4000 abitanti).

Il Comune di Arzignano con la nuova disposizione di legge ha avuto la possibilità in base alla popolazione residente di istituire due nuove sedi farmaceutiche, passando dalle attuali sei a otto unità.

Una scelta –ci dice il sindaco Giorgio Gentilin- fatta pervenire incontro alle esigenze di due popolosi quartieri di Arzignano,San Bortolo e San Rocco, ma soprattutto per rispondere alle esigenze dei cittadini più disagiati, costretti a spostarsi per andare in farmacia”.


Come assessore al Sociale non posso che essere soddisfatta”, dichiara il vicesindaco Alessia Bevilacqua. “E’ un servizio essenziale per le fasce più fragili di popolazione (anziani, bambini, persone con disabilità), che nei due quartieri potranno avere una farmacia vicina”.

Da tantissimi anni i cittadini di San Bortolo e San Rocco -ci dice il presidente del Consiglio Comunale, Enrico Marcigaglia- chiedevano l’apertura di due nuove farmacie. Si tratta di due quartieri popolosi di Arzignano. Dopo un lungo e difficile lavoro, non nascondo una grande soddisfazione per questa importante promessa mantenuta”.


Con una deliberazione di Giunta Comunale, il 18 aprile del 2012, sono state quindi individuate le zone dove inserire le due nuove sedi farmaceutiche: San Bortolo e San Rocco - Quartiere Mantovano.

Il 4 luglio del 2012 è stato presentato un ricorso da parte di alcuni farmacisti Contro il Comune di Arzignano, la Ulss 5 e l’ordine dei Farmacisti affinché fosse annullata la deliberazione di Giunta Comunale.

Successivamente,nel novembre del 2012, la Giunta Regionale del Veneto approvò il bando di concorso pubblico straordinario per soli titoli per il conferimento delle nuove sedi farmaceutiche ma è stato necessario attendere il 7 aprile del 2016 perché fosse rigettato il ricorso contro il Comune dichiarando improcedibili i motivi aggiunti.

Arrivarono poi due decreti del direttore dell’Unità Organizzativa Farmaceutica della Regione Veneto con cui vennero assegnate le sedi farmaceutica n.7 (San Bortolo) e n.8 (San Rocco – Quartiere Mantovano), con riserva in quanto il decreto è stato sottoposto a condizione sospensiva, poi assegnata definitivamente (nota regione Veneto prot. n. 9340 del 10/03/2017).

Gli assegnatari delle nuove sedi farmaceutiche hanno 6 mesi, a partire da marzo 2017, di tempo dalla data di notifica dell’assegnazione definitiva per l’apertura delle farmacie. Entro settembre, quindi, Arzignano potrà avere due nuove farmacie.

 
Condividi su 
3555 amici iscritti alla newsletter
Arzignano Dialoga v.5.0 - Sviluppato da ICT sviluppo - Supervisione assessore Enrico Marcigaglia    
©2009-2013 Comune di Arzignano - C.F. e P.IVA: 00244950242 - NITT nucleo di innovazione tecnologica per la trasparenza    
Per suggerimenti e commenti sul progetto contattare questo indirizzo: [email protected]
privacy policy - cookie policy